Passa al contenuto principale

Corn Flakes #18 - Terre di confine

Ciao a tutti e tutte! Vi scrivo da Denver, dove ieri ho lasciato un gruppo di Book Riders e dove domani mi appresto ad accoglierne un altro. Il primo tour nel Colorado Roots è stato decisamente intenso e colmo di storie: tra queste se ne sono distinte alcune (capita sempre, in ogni tour, che alcune letture siano più "magiche" di altre... vuoi per le condizioni esterne del paesaggio, vuoi per la sensibilità del momento, vuoi per la pregnanza dell'argomento o per tutte queste ragioni insieme) e, tra queste poche, una ho deciso di condividerla anche con voi. 

Oggi che per il nostro snack tocca ai consigli letterari, non potevo non parlarvi di Terre di confine di Gloria Anzaldúa, un libro incredibile per temi e per forma letteraria che torna in Italia dopo decenni grazie a Black Coffee. È stato, questo, uno dei testi su cui ho imparato a pensare agli Stati Uniti in forma diversa da quella che mi veniva propugnata delle narrazioni mainstream. È stato, questo, un libro di rivoluzione, conoscenza, impegno e poesia. Vorrei che lo fosse anche per voi.

Grazie per essere qui! Con il contributo dei nostrə abbonatə riusciamo a rendere sempre più innovativo il lavoro de La McMusa. Ti va di unirti?

Gusta i nostri McMenù

Solo i membri che hanno accesso a questo post possono leggere e scrivere commenti.