Passa al contenuto principale

MAG #14 

ALCOLIZZATI DI LAVORO🍺

Settimana scorsa abbiamo introdotto ed iniziato a lavorare sul tema del benessere emotivo andando a sfatare insieme un mito dannoso quanto radicato: la meritocrazia.

Oggi ci addentriamo e proviamo a smantellare un’altra leggenda pericolosa che ha preso molto piede nella nostra cultura, ossia il: se ti sacrifichi per il tuo lavoro allora vali di più.

È una frase che ti torna familiare? Non sei l’unico, soprattutto tra i millennials è emerso che:

🤒 63% è produttivo anche in malattia

🚽 32% lavora addirittura in bagno

🏖️ 70% rimane attivo nel weekend

Allora andiamo a spacchettarla questa frase per capirne significato ed effetti sul nostro benessere emotivo.

🥲 “Sacrificare per il proprio lavoro“ = mettere in secondo piano quegli aspetti della vita che non sono funzionali al proprio lavoro.

💰“Vali di più” = il tuo valore come persona è ben legato - con lucchetto a doppia mandata -  al tuo lavoro.

Una frase di 11 parole, che un pò come gli 11 drink settimanali con l’alcolismo, hanno come rischio quello di metterti sulla via del workaholism.

🧐 Di che si tratta?

Come spiega questo post di Factanza il termine Workaholism è stato coniato dallo psicologo Wayne Oates nel 1971 e sta ad indicare il bisogno continuo di lavorare e la tendenza a pensare costantemente al proprio lavoro, indipendentemente dal carico richiesto.

🌪️Qual è l’impatto di questa tendenza sul nostro benessere?

Da uno studio pubblicato sull’Harvard Business Review è emerso che, le persone affette da workaholism e quindi ossessionate dal lavoro hanno riportato più disturbi di salute e un maggior rischio di sindrome metabolica; hanno inoltre riferito un maggior bisogno di recupero, più problemi di sonno, più cinismo, più esaurimento emotivo e più sentimenti depressivi rispetto ai dipendenti che lavoravano semplicemente per molte ore ma non avevano tendenze stacanoviste. 🤯

Ma perchè succede?

Abbiamo provato a farvi uno schema:

Cosa possiamo fare noi?

Per ora è tutto...

Per leggere questo post devi diventare un membro. I membri ci aiutano a finanziare il nostro lavoro per assicurarci di poter rimanere a lungo termine.

Scopri i nostri piani

Solo i membri che hanno accesso a questo post possono leggere e scrivere commenti.