Passa al contenuto principale

Nessuno vuole fare l’autista dell’autobus 

Spoiler per chi è di fretta: si viene pagati troppo poco

Brescia Trasporti per la prima volta ha iniziato a usare autisti in subappalto da una ditta esterna e lamenta di non riuscire a trovarne abbastanza.  Pietro Brunetti, manager della società Arriva che ha anche molte tratte nella provincia di Brescia, dice che con il reddito di cittadinanza gli autisti che arrivavano da Sud Italia non vogliono più trasferirsi. 

Nella realtà i neo assunti sono pagati troppo poco e hanno molte meno tutele di chi iniziava questo lavoro dieci o vent'anni fa. Spieghiamo la situazione con l'aiuto di Davide Bertolassi, autista e sindacalista Cgil, e un intervento di Dario Balotta dell'Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti. 

Prima diverse segnalazioni in breve: un bando per la seggiovia Pezzeda di Collio, il 2 giugno a Peschiera del Garda (e ritorno), A2A Ciclo Idrico che vuole entrare in Acque Bresciane, il bando per il tram a Brescia, aggiornamento sul Tavolo Sfratti in prefettura...

https://breccia.news/2022/06/10/nessuno-vuole-fare-lautista-dellautobus/

Il podcast è ora ascoltabile anche su SpotifyAnchorAmazonApple, Google !

Buona settimana, 

Francesco Zambelli

Solo i membri che hanno accesso a questo post possono leggere e scrivere commenti.